Echi dal mare - Suoni, Ricerca e Musica

(0 Voti)

Ignazio Parisi è da anni interessato alle tecnologie applicate alla musica. Diplomato al Conservatorio V. Bellini di Palermo in Musica e Nuove Tecnologie, nel 2005 consegue i diplomi di Tecnico del suono e di Programmatore MIDI al Saint Louise College of Music di Roma e nel 2007 quello di Sound Designer all' I.I.T.M. (Istituto Italiano per le Tecnologie Musicali) di Roma. Ha svolto lavori di restauro audio, post-produzione audio-video per documentari, film e animazioni. Vincitore del premio speciale Di_Stanze-Community Festival of Sound Arts- 2013, categoria acusmatica. Vincitore della decima edizione del Premio Nazionale Delle Arti, sezione Musica Elettronica e Nuove Tecnologie, categoria brani acusmatici da 2 a 8 canali. Suoi brani sono stati eseguiti a Osaka (Festival Audio Art Circus), Crest (Festival Futura), Lecce (Silence, festival internazionale di musica acusmatica), Gibellina (Festival Internazionale Orestiadi), Tours, Bourges e Orléans (Journées Art & Science 2014, FR) Palermo (Teatro Massimo, Nuove Musiche 2014), Pescara (Musica Futura, 2014), Salerno (5° Festival di Musica Elettroacustica e Contemporanea, 2105). Interessato al soundscape e all’uso dei suoni della natura nella composizione musicale acusmatica, ha seguito masterclass con Peter Kutin, Yasuhiro Morinaga e Domenico Sciajno. Nella personale ricerca fondata sul connubio Musica/Scienza, all’interesse nei confronti dell’Ecomusicologia e della Zoomusicologia, si è affiancato quello verso discipline scientifiche quali Bioacustica e Soundscape Ecology. Negli ultimi anni, in particolare, si dedica al paesaggio sonoro marino, conducendo una ricerca presso il Bio Acoustics Lab del CNR-IAMC di Capo Granitola (TP).

Ignazio Parisi condurrà l’ascoltatore in un viaggio ricco di suggestioni alla scoperta del mondo marino attraverso i suoi suoni. Obiettivo principale sarà quello di interrogarsi sul possibile ruolo dell’arte, in particolare della musica, nella riconnessione tra uomo e ambiente naturale attraverso il suono e nello sviluppo e diffusione di una coscienza ambientale. Il tema centrale della necessità di un equilibrio acustico in natura, costantemente e progressivamente minacciato dall’attività antropica, sarà, infatti, presentato attraverso l’ascolto di frammenti musicali realizzati con suoni biotici e abiotici di un ecosistema fragile, come quello marino, in cui la vita e la morte sono indissolubilmente legate alla qualità acustica del paesaggio sonoro. I suoni utilizzati per la realizzazione di questi lavori, provenienti in buona parte dalle registrazioni delle sonoboe del Bioacoustics Lab di Capo Granitola (IAMC-CNR) e dalle stazioni OnDE (INFN, 2005-2006) e SN1 (INGV, 2012-2013), potranno essere inoltre ascoltati grazie ad un tavolo interattivo (Reactable). All’interno dell’evento, infatti, come esempio di connubio Musica/Scienza, sarà anche presentato uno strumento interattivo che permette la composizione di paesaggi sonori marini con suoni scelti dall’utente grazie alla disposizione di tasselli su una superficie di controllo. Questo sistema, attraverso un software opportunamente sviluppato e in continuo aggiornamento, permette di emulare, in modo verosimile, le variazioni del paesaggio sonoro in base a condizioni climatiche o cicli circadiani di determinate aree, caratteristica che lo rende un potente strumento divulgativo.

Iganzio Parisi sarà ospite della Notte Europea dei Ricercatori 2016 in uno dei padiglioni espositivi presso il porto di Catania.

LOCATION: Porto di Catania
ORARI: 18:00-02:00

 

Letto 1306 volte
Condividi »