La Fisica nell'Arte

(3 Voti)

Qual è il rapporto che lega fisica e arte? Si potrebbe ipotizzare di avere a che fare con due modi opposti di interpretare la realtà. Da un lato la fisica, basata sull’interpretazione analitica e razionale di dati scientifici, e dall’altro l’arte, guidata dall’irrazionalità delle emozioni umane.

Ma se rivolgiamo uno sguardo al passato, scopriamo l’originaria assenza del dualismo tra scienza e arte. Il rapporto tra arte e scienza infatti è sempre stato molto stretto sin dall’antichità. Il termine greco “techne”, l’equivalente del latino “ars”, significa “arte”, ma anche “tecnica”. In epoca classica non esisteva una vera e propria contrapposizione tra Estetica e Scienza, basti pensare alla Poetica di Aristotele, dove la poesia non è affatto svincolata da un insieme di regole, o alle dottrine di Pitagora, dove il mondo della natura, quello della matematica e della musica sono intimamente interconnessi. E ancora in epoca rinascimentale, artisti come Luca Paccioli, Leon Battista Alberti, Leonardo da Vinci, Piero della Francesca erano anche eminenti scienziati e matematici. Ma il rapporto tra arte e scienza è oggi mutato?

I Laboratori Nazionali del Sud indicono un concorso d'arte estemporanea dal titolo “La Fisica nell’Arte”. I partecipanti al concorso dovranno realizzare delle opere sviluppando il tema della ricerca nei campi della fisica nucleare, subnucleare e astroparticellare e dandone una propria interpretazione artistica e avendo massima libertà nella scelta dei materiali utilizzati. Tutte le opere d’arte dovranno essere realizzate durante lo svolgimento della Notte dei Ricercatori che si terrà il 30 settembre 2016 presso il porto di Catania secondo il regolamento ufficiale.

Le opere più belle saranno premiate nel corso della manifestazione e installate nei locali dei Laboratori Nazionali del Sud.

Vai al modulo di iscrizione.

 


 

Regolamento ufficiale del Contest Estemporanea d’Arte: “La Fisica nell’Arte”

I Laboratori Nazionali del Sud dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, sede di Catania, organizzano in occasione del grande evento “Notte Europea dei Ricercatori” il concorso di Arte figurativa estemporanea dal titolo “La Fisica nell’Arte”.

Tema del Concorso: La Natura, le simmetrie e le asimmetrie in essa racchiuse sono fonte di osservazione, il suo investigarla mediante un percorso fatto di idee, rappresentazioni, teorie e ipotesi sviluppate dove pensiero e manualità si incontrano accomuna Arte e Scienza fin da tempi lontanissimi. E’ sulla base di questa interconnessione che si invitano i partecipanti a realizzare un’opera ispirata ai diversi ambiti della Fisica: dall’indagine del mondo microscopico della fisica nucleare a quello macroscopico dell’astrofisica come strumento di comprensione del visibile e dell’invisibile che ci circonda. La scelta dei materiali è volutamente lasciata alla libera interpretazione dell’artista dando voce al pensiero creativo, poiché creativa è la sintesi dell’artista nella comprensione degli aspetti sconosciuti della Natura così come creativa è la scoperta scientifica.

La partecipazione al concorso è gratuita ed è rivolta indistintamente ad artisti professionisti e dilettanti di qualsiasi esperienza e di qualsiasi età che nel corso dell’evento la “Notte Europea dei Ricercatori” desiderano realizzare un’opera pittorica, una scultura o un oggetto d’arte, con libera scelta dei materiali di realizzazione della propria opera. Ogni artista concorrerà con una sola opera realizzata interamente nel corso dell’evento che ospiterà divulgazione scientifica, spettacoli, intrattenimento e musica. I concorrenti dovranno essere muniti, a propria cura e spese, di tutti i mezzi per l’esecuzione e l’esposizione dell’opera.

I partecipanti dovranno compilare il relativo modulo di iscrizione riportato nel sito (vai al modulo di iscrizione): sarà possibile inscriversi entro e non oltre le ore 18:00 del 30 Settembre 2016.

Luogo e Orari: i partecipanti al concorso dovranno realizzare le proprie opere nel corso dell’evento “Notte Europea dei Ricercatori” che si terrà Venerdì 30 Settembre 2016 e nei luoghi di svolgimento della manifestazione presso il Porto di Catania. L’estemporanea avrà inizio alle ore 18:00 e terminerà alle ore 23:30 seguirà la valutazione delle opere da parte di una giuria qualificata.

Composizione della Giuria: La giuria del Contest consta di un presidente e di n. 3 membri. Presidente: Prof. Liborio Curione (Accademia delle Belle Arti di Catania). Membri: Prof.ssa Loredana Fiorito (Liceo Artistico M.M. Lazzaro, Catania), Prof.ssa Cecilia Idda (Liceo Artistico M.M. Lazzaro, Catania), Arch. Carmela Zuccarello (Direttore galleria civica d'arte Pippo Giuffrida).

La premiazione delle Opere si terrà Venerdì 30 Settembre 2016 a conclusione dell’evento presso il Porto di Catania. L’opera vincitrice, selezionata secondo l’insindacabile giudizio della giuria, sarà donata ai Laboratori Nazionali del Sud dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare per essere esposta all’interno dei suoi locali siti in via S. Sofia 62, Catania.

Il premio per 1° classificato sarà un viaggio di un fine settimana per 2 persone presso una città d'arte italiana. Inoltre la giuria qualificata selezionerà n.2 opere degne di particolare menzione (2° e 3° classificato) cui verrà assegnata una targa di merito. Le foto delle tre opere vincitrici saranno pubblicate nell’ “Annual Activity Report” dei Laboratori Nazionali del Sud, volume diffuso presso i principali laboratori di ricerca europei e mondiali.

I partecipanti sollevano gli organizzatori da ogni responsabilità per eventuali danneggiamenti delle opere durante l’esecuzione del Concorso e l’esposizione. La partecipazione al concorso comporta l'accettazione integrale e incondizionata del presente regolamento.


 

Modulo di iscrizione al Contest Estemporanea d’Arte: “La Fisica nell’Arte”

 

Form not found or is not published

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Letto 3051 volte
Condividi »